Cosa sono I PRODOTTI A KM 0 e quali vantaggi offrono

prodotti a km 0

Cosa si intende per prodotti a km zero

Con prodotti a Km zero si intendono quei prodotti facilmente reperibili nel nostro territorio; km zero si riferisce appunto alla breve distanza che dovrebbe esserci tra produttore e consumatore, il raggio d’azione si può però estendere fino 100 km.

Si tratta in genere di prodotti agroalimentari come frutta e verdura, cereali, carne, uova, ecc. ma si possono trovare anche altre proposte come miele, farina o olio. Negli ultimi anni però si sta diffondendo anche la proposta a km zero di altri tipi di prodotti come manufatti artigianali o proposte di pacchetti vacanze.

Acquistare un prodotto a km zero significa rafforzare il legame con il proprio territorio e la conoscenza dei prodotti tipici locali che negli ultimi decenni, con la crescita delle grandi catene di distribuzione e di prodotti molto elaborati, si è un po’ persa. Si tratta di tornare alle origini, fare la spesa come qualche anno fa: il fruttivendolo, il fornaio o la macelleria di fiducia erano a due passi da casa e magari avevano l’orto, il mulino o il pascolo a pochi chilometri da lì.

I vantaggi del km zero

Il commercio a km zero è il risultato di un’esigenza nata nei primi anni di questo millennio per limitare l’impatto ambientale delle grandi catene di distribuzione. Pone l’accento sulla presa di coscienza che ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare qualcosa per ridurre l’inquinamento, magari anche con la filiera corta, una definizione che si può facilmente abbinare al km zero ma non sempre sovrapponibile https://it.m.wikipedia.org/wiki/Filiera_corta.

Innanzitutto con la vendita diretta si riducono gli imballaggi, ma si riduce anche il consumo di carburante per il trasporto delle merci, minori emissioni di CO2 e quindi minor impatto ambientale. Ma non è solo un’alternativa ecologica al solito modo di fare acquisti. Dal punto di vista del consumatore si può avere comunque anche un vantaggio economico in quanto i costi che si riducono per il produttore corrispondono ad un minor prezzo di vendita della merce. Ma non solo: i prodotti alimentari a km zero sono anche più salutari perché più freschi in quanto, per esempio con i prodotti agricoli, sono colti e venduti in giornata e non hanno bisogno di subire trattamenti per la conservazione, ma soprattutto sono sempre di stagione.

Come acquistare a km zero

Acquistare prodotti a km zero è sempre più facile, proprio perché c’è una nuova consapevolezza sull’importanza di un ritorno alla semplificazione anche nel commercio.

Possiamo trovare aziende agricole con vendita diretta, mercatini organizzati dai diversi produttori locali o ancora, agriturismi che insieme ad una vacanza all’insegna del contatto con la natura propongono ai propri ospiti la possibilità di acquistare i cibi degustati e prodotti dall’agriturismo stesso.

Recentemente capita sempre più spesso che alcune aziende propongano la vendita a domicilio, per andare incontro alle esigenze di tutti e poter raggiungere anche chi non abbia tempo o la possibilità fisica di recarsi da loro. Soprattutto la pandemia che abbiamo vissuto in quest’ultimo anno, rispetto all’acquisto dei prodotti a km zero, ha messo in evidenza proprio l’importanza di poter ancora avere un rapporto tra produttore e consumatore ed ha coinciso con una crescente richiesta di cibi salutari e che siano il risultato di un rispetto per l’ambiente che vorremmo fosse presente in tutte le catene di produzione.