Cosa fare per ridurre la plastica

cosa fare per ridurre la plastica

La cura e l’attenzione per l’ambiente sono uno dei tempi più discussi negli ultimi anni. Ma parlarne non è sufficiente, infatti è molto importante agire di conseguenza e attuare delle scelte quotidiane che possano ridurre la plastica.

Ognuno di noi può agire nel proprio piccolo, in questo modo si può vivere in un pianeta più sano per noi e per i nostri figli.

Quotidianamente utilizziamo decine di oggetti usa e getta in plastica, creando rifiuti molto dannosi per la Terra, dunque uno dei primi passi è proprio quello di ridurre l’utilizzo di questi prodotti e sostituirli con quelli di differenti materiali durevoli nel tempo.

Perché è importante ridurre la plastica?

Effettuare delle pratiche che possano andare a vantaggio del nostro pianeta è davvero molto importante, perché questo contribuisce a salvaguardarlo e mantenere un luogo pulito e sicuro per le generazioni future.

Il primo obiettivo è quello di diminuire lo spreco di plastica non solo facendo la raccolta differenziata ma anche eliminando totalmente il suo utilizzo per alcuni prodotti.

Strategie per ridurre l’utilizzo della plastica

Ci sono alcuni comportamenti che ognuno di noi può attuare per ridurre notevolmente l’utilizzo della plastica, vediamoli in seguito:

  • non acquistare il cibo confezionato: la maggior parte dei prodotti che vengono venduti al supermercato contengono un imballaggio non indispensabile, quindi quando si fa la spesa è bene prendere in considerazione questi fattori e preferire gli alimenti che sono sfusi e senza imballaggio;
  • limitare l’utilizzo delle bottiglie in plastica: in alcune zone del nostro Paese l’acqua del rubinetto è potabile, dunque è bene prediligere delle borracce da riempire con l’acqua delle nostre case. Se questo non fosse possibile si possono trovare delle strategie alternative, come ad esempio acquistare un sistema di filtraggio per riempire le borracce in vetro e plastica, così da non utilizzare le bottigliette in plastica usa e getta che inquinano i nostri mari;
  • utilizzare i bicchieri, piatti, posate e le cannucce usa e getta solamente compostabili: questo è un passaggio davvero molto importante che fa la differenza, poiché si tratta di prodotti che inquinano il nostro Pianeta e il mare in modo smisurato. Dunque quando si acquistano le cannucce, piatti e bicchieri è bene scegliere sempre la versione compostabile;
  • scegliere le buste per la spesa riutilizzabili: si possono comprare le buste per effettuare la spesa in tessuto oppure in plastica, l’importante è che queste siano riutilizzabili. Molti supermercati di grandi dimensioni stanno prediligendo le buste biodegradabili che hanno un basso impatto ambientale;
  • scegliere i detersivi sfusi: questa è una pratica ancora poco conosciuta ma che ha un’importanza notevole. I detersivi inquinano e con essi anche i contenitori che li contengono che sono realizzati in plastica. Dunque scegliere i detersivi sfusi permette di avere un basso impatto ambientale;
  • scegliere i pannolini e gli assorbenti lavabili: permette di avere un basso impatto sull’ambiente e ridurre notevolmente i rifiuti;
  • conservare i contenitori in vetro: questi possono essere riutilizzabili per differenti situazioni.